Test baropodometrico

L’esame baropometrico per l’analisi del cammino e del passo

L’esame baropodometrico ha come obiettivo primario quello di valutare l’appoggio plantare per capire se esistono problematiche in posizione statica (in piedi) o dinamica (in corsa o in camminata) e quindi se sia necessario o meno realizzare un plantare ortopedico specifico per lo sport o per la vita quotidiana.

L’analisi delle distribuzioni plantari e del carico a terra viene quindi effettuata durante la camminata e la corsa: con i dati raccolti viene elaborata un’analisi biomeccanica personalizzata integrata, grazie a software di ultima generazione che mettono insieme tutte le informazioni.

La pedana baropodometrica e l’analisi computerizzata del cammino

L’esame baropodometrico viene effettuato da un tecnico ortopedico specializzato o dal podologo attraverso un attento screening iniziale, per elaborare un quadro di partenza della situazione.

Per l’analisi del cammino viene utilizzata una pedana baropodometrica: una pedana speciale che effettua l’analisi statica e dinamica, rilevando le oscillazioni del corpo e una serie di informazioni utili a stabilire l’eventuale presenza di disequilibri. La pedana effettua così un test baropodometrico che individua il tipo di passo, la percentuale di carico sui due piedi, il carico anteriore e posteriore e la superficie di appoggio delle piante dei piedi.

Effettuata la rilevazione delle informazioni di appoggio con la pedana baropodometrica, il quadro si completa con l’analisi stabilometrica che permette di individuare tutti i parametri relativi al baricentro, alla modalità e qualità dell’appoggio del piede.

Il risultato dell’esame è visualizzabile immediatamente a video, dove le aree di maggiore e minore carico sono identificate come variazione tra il colore rosso ed il blu.

L’esame baropodometrico per la corsa

Oltre alla pedana baropodometrica, la visita può essere integrata con il treadmill che è un tapis roulant più avanzato per la valutazione statica, dinamica e in corsa. Questo strumento rileva anche le pressioni e le analizza in tempo reale con un software particolare, che permette di effettuare delle valutazioni più dettagliate su diverse tipologie di soggetti.

Dato che la corsa può condizionare non poco il benessere delle articolazioni, esistono dei test baropodometrici per runners mirati ad analizzare l’appoggio del piede e la postura durante la corsa. Le apparecchiature utilizzate sono quindi più specifiche per corridori e runners (a livello agonistico e non) e permettono sia di individuare l’esigenza di un plantare sportivo, sia effettuare la scelta della scarpa più adatta per la corsa (elemento questo importantissimo).